"S. Giorgio e S. Eustachio" di Albrecht Dürer

Albrecht Dürer: Altare di Paumgartner

Albrecht Dürer: Albrecht Dürer: Altare di Paumgartner - San Giorgio e Sant'Eustachio
San Giorgio e Sant’Eustachio, cm. 157 x 61 (ciascuno). Alla Vergine Annunziata

Ritorna all’elenco delle opere di Albrecht Dürer

Sull’opera: “S. Giorgio e S. Eustachio” sono due dipinti autografi di Albrecht Dürer, appartenenti al trittico dell’Altare di Paumgartner, realizzati con tecnica a olio su tavola intorno al 1502-4, misurano entrambi 157 x 61 cm. e sono custoditi nella Alte Pinakothek a Monaco.

Le due tavole sono state dipinte anche sul lato opposto. La loro storia esterna coincide in tutti i particolari, compreso il fatto che entrambe le tavole furono integrate con altre pitture, sia nel lato della stesura che sul lato opposto.

S. Giorgio: Si presume che il personaggio da identificare nella figura di S. Giorgio sia Stephan Paumgartner, un componente della famiglia patrizia sveva che commissionò il complesso pittorico. Questo pannello e quello del S. Eustachio recavano, sulla faccia opposta, due altri dipinti (una “Annunciazione” monocromatica, della quale attualmente rimane solo la Vergine Annunziata [pag precedente], e “L’Angelo Annunziante”). Lo sfondo di entrambi i dipinti, fu trasformato in seguito in un articolato paesaggio, eliminato durante un restauro nel corso dell’Ottocento.

S. Eustachio:

Questo pannello ha le stesse caratteristiche di quello con raffigurato il S. Giorgio. Una silografia di Cranach con la raffigurazione di san Giorgio, datata 1506, rivela una eccezionale somiglianza con l’opera in esame.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *