“Storie di San Martino” di Simone Martini

Simone Martini

Storie di San Martino - La divisione del mantello
Storie di San Martino – La divisione del mantello, cm. 265 x 230, Chiesa Inferiore di San Francesco, Cappella di San Martino, Assisi.

       Sull’opera: “Storie di San Martino” appartengono ad una serie di affreschi, realizzati da Simone Martini, e sono custodite nella Cappella di San Martino della Chiesa Inferiore di San Francesco ad Assisi.

15 Simone Martini - Storie di San Martino
La divisione del mantello, cm. 265 x 230
16 Simone Martini - Storie di San Martino
Il sogno, cm. 265 x 200
17 Simone Martini - Storie di San Martino
L’investitura a cavaliere, cm. 265 x 200
La rinunzia alle armi
La rinunzia alle armi, cm. 265 x 230
18 Simone Martini - Storie di San Martino
Meditazione, cm. 390 x 200
La Messa miracolosa
La Messa miracolosa, cm. 390 x 200
La morte
La morte, cm. 284 x 230
Le esequie
Le esequie, cm. 284 x 230
19 Simone Martini - Particolare delle Storie di San Martino

Particolare del Miracolo del fanciullo.

In queste opere Simone narra le storie di San Martino: Nato in Pannonia nel IV secolo d.C. e figlio di un tribuno romano, Martino iniziò la sua carriera militare a soli quindici anni, interrompendola circa nel 334, attratto dalla vita religiosa. Dieci sono le scene narrate nei dipinti dell’artista, che, oltre a quelle della “morte” e delle “esequie”, ne raffigurò altre otto: quattro riguardanti la vita di Martino prima della conversione, avvenuta nel 344, e quattro relative al periodo posteriore al 371, lasciando un vuoto sulla vita del periodo medio del santo. Infatti mancano gli episodi del discipulato di Martino presso il vescovo di Poitiers (Sant’Ilario), del suo ritorno in Pannonia – nella quale occasione riuscì a convertire sua madre alla religione cristiana – dell’eremitaggio, della vita svolta nel convento a Ligugè da lui stesso fondato. Molto probabilmente Simone Martini non potè usufruire di nessun prototipo iconografico, essendo a quei tempi nella nostra penisola, quello del santo, un tema abbastanza raro: secondo gli studiosi l’artista si basò soprattutto sulla Legenda aurea.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *