"Autoritratto" del Perugino

Il Perugino: Ornamentazione del Cambio

Il Perugino: Ornamentazione del Cambio - Autoritratto
Autoritratto (affresco autografo), cm. 40 x 30,5, anno 1500 circa (?).

Ritorna all’elenco opere del Perugino

Sull’opera: “Autoritratto” è un affresco autografo di Pietro Vannucci detto il Perugino, appartenente al ciclo dell’ “Ornamentazione del Cambio”, realizzato  nel 1500 (?),  misura 40 x 30,5. cm. ed è custodito nel collegio del Cambio a Perugia.

Il dipinto in esame viene simulato dallo stesso artista come un quadro appeso tramite un cordone violaceo fatto di grossi grani. Sotto, alla stessa stregua, viene raffigurata e simulatamente sorretta, una targa scura dove, al nome del Perugino – “PETRVS PERVSINVS EGREGIVS / PICTOR” –  seguono le scritte: “PERDITA SI FVERAT PINGENDI / HIC RETTVLIT ARTEM / SI NVSQVAM INVENTA EST/ HACTENVS IPSE DEDIT” che il Ricci interpreta: “Se l’arte dei colori era smarrita, / ei con paziente amor la ritrovò; / e, se nessuno mai le diè vita, / egli primo la bella arte creò”. Come già accennato nella pagina iniziale dell’Ornamentazione del Cambio, i versi in generale venivano dettati dal Maturanzio, ed in effetti appaiono nei suoi manoscritti inediti del periodo (attualmente custoditi nella Biblioteca di Perugia).

Autoritratto (affresco autografo)




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *