"Ritratto di Baudouin de Lannoy" di Jan van Eyck

Jan van Eyck: Ritratto di Baudouin de Lannoy

Jan van Eyck: Ritratto di Baudouin de Lannoy
Ritratto di Baudouin de Lannoy, olio su tavola, 26 x 20, cm. 1435, Staatliche Museen, Gemäldegalerie-Dahalem, Berlino

Opera successiva

Sull’opera: “Ritratto di Baudouin de Lannoy” è un dipinto di Jan van Eyck realizzato con tecnica a olio su tavola nel 1435, misura 26 x 20 cm. ed è custodito negli Staatliche Museen, Gemäldegalerie-Dahalem a Berlino.

Baudouin de Lannoy, signore di Molembaix, il cui appellativo era il “Balbuziente”, appare nel dipinto col collare dell’ordine del Toson d’oro del quale fu insignito cavaliere il 10 gennaio 1430. Fu, per l’appunto, in tale data che il duca Filippo il Buono Istituì quell’ordine.

Il collare, assai ben definito nella composizione, fu realizzato a Brugge dall’orefice Jean Peutin e consegnato Baudouin nel 1431, esattamente il giorno di Sant’Andrea [Weale, 1908]: l’opera in esame, pertanto, non può essere stata eseguita prima di tale data.

Baudouin de Lannoy (1386/87 – 1474) era stato nominato governatore di Lille nel 1423. Cinque anni più tardi divenne capitano del castello di Mortagne e partecipò alla missione in Portogallo (1428-29) a cui si unì anche van Eyck.

 Per quanto riguarda la cronologia dell’opera, per il Beenken [1941] non si dovrebbe superare l’anno 1431; per il Baldass [1952] invece potrebbe essere stato eseguito intorno al triennio 1436-38; per il Friedlànder [1924] è una delle ultime opere dell’artista.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *