"Suonatrice di liuto" di Jan Vermeer

Jan Vermeer

Jan Vermeer: Suonatrice di liuto
Suonatrice di liuto, 52 x 46 cm., Metropolitan Museum, New York.

Sull’opera: “Suonatrice di liuto” è un dipinto autografo di Jan Vermeer, realizzato con tecnica a olio su tela nel 1663-64, misura 52 x 46 cm. ed è custodito nel Metropolitan Museum a New York.

La tela è firmata sul tavolo. Anche in questa composizione appare la carta geografica dell’Europa e molti altri elementi, che l’artista impiega usualmente nello sviluppo delle varie tematiche (suppellettili, sedie, pavimenti, finestre, tendaggi, vestiti, spartiti, ecc.). La luce, come nella maggior parte delle opere vermeeriane proviene da sinistra. Nella ragazza, attenta ad accordare una corda dello strumento, è probabilmente indicato un movimento. Per il Descargues, la nota stonata del dipinto è la raffigurazione del liuto – che non risulta affatto esatta – se si pensa ad un Vermeer conosciuto come grande esperto di strumenti musicali.

L’opera pervenne nel 1925  al Metropolitan Museum di New York dalla collezione di C. B. Huntington (della stessa città), che l’aveva reperita in Gran Bretagna.

Per quanto riguarda la cronologia, il dipinto viene generalmente riferito al 1663-64 (Valentiner, Trantscholdt, De Vries, Gowing, ecc.). Il Goldscheidsr gli assegna con decisione l’anno 1664, evidenziando una più scarsa luminosità a confronto delle composizioni realizzate nel suddetto biennio. Il Bloch la ritarda al 1665.

L’opera subì un positivo processo di ripulitura nel 1944, che riportò alla luce la grande perla pendente dall’orecchio della suonatrice (altro usuale elemento impiegato dall’artista), fino allora nascosta da ridipintura raffigurante un diverso gioiello.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *