"Sposalizio della Vergine", o "Pala Ginori"di Rosso Fiorentino

Rosso Fiorentino

Rosso Fiorentino: Sposalizio della Vergine (Pala Ginori)
Sposalizio della Vergine (Pala Ginori), anno 1523,  olio su tavola, 325 x 250 cm., basilica di San Lorenzo, Firenze.

Opera successiva

Sull’opera: “Sposalizio della Vergine”, o “Pala Ginori” è un dipinto autografo di Rosso Fiorentino realizzato con tecnica a olio su tavola nel 1523, misura 325 x 250 cm. ed è custodito nella basilica di San Lorenzo, Firenze. 

 La firma dell’artista appare con la scritta “Rubeus Florentino” nel libro che santa Apollonia reca aperto nella mano, nel punto dove essa segna col pollice. La data 1523 si legge sul gradino sotto il sacerdote.

L’opera fu realizzata su richiesta di Carlo Ginori per la cappella dedicata a Maria e Giuseppe nella basilica di San Lorenzo a Firenze. L’opera è famosa anche per il suo particolare significato devozionale: le giovani spose quando andavano a benedire gli anelli nuziali si ponevano davanti alla pala. È probabile che grazie a tale usanza l’opera non fu mai mossa dalla sua originale ubicazione.

Esiste una riproduzione custodita nel Cabinet des Dessins di Parig (n. 1592) assegnata al pittore Antonio Circignani (1570 circa – 1630 circa).




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *