"Battaglia di Costantino e Massenzio" di Piero della Francesca

Piero della Francesca – Storie della vera Croce

Piero della Francesca - Storie della vera Croce: Battaglia di Costantino e Massenzio
Battaglia di Costantino e Massenzio, cm. 322 x 764, Chiesa di San Francesco, Arezzo (foto da Wikimedia Commons). Particolare

Ritorna all’elenco opere di Piero della Francesca

Sull’opera: “Battaglia di Costantino e Massenzio” è un dipinto autografo di Piero della Francesca, appartenente al ciclo di affreschi delle “Storie della vera Croce”, realizzato nel 1458, misura 322 x 764 cm. ed è custodito nella basilica di San Francesco ad Arezzo.

Dalla visione notturna l’Imperatore Costantino si era ormai “fatto lieto e già sicuro de la vittoria” ……… “si disegnoe ne la fronte il segno de la croce ch’egli avea veduto in cielo, e trasforma il gonfalone da combattere (il riferimento è alle bandiere da combattimento) in segnali de la croce, e porta in mano diritta una croce d’oro” (a cui, a meno d’un cedimento della doratura – poco probabile – l’artista stese il colore bianco).

Dopodiché si raccomandò all’Eterno di far in modo che la propria mano, così “armata col segno di salute”, non dovesse macchiarsi del sangue dei romani presenti nelle schiere di Massenzio. Questi, infatti, venne sconfitto a ponte Milvio, e “affondoe nel fiume profondo: “quella pausa indicibile di campagna solatia, speculata con l’occhio trepido e amante del contadino che, appiattato nel solco, vegga la sua pace messa in forse il giorno della battaglia d’Anghiari: riconosce l’albero e la casetta al ponte del Tevere, l’ombra sotto il gelso, il cespuglio specchiato nell’acqua” [Longhi, 1927].




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *