Michelangelo Buonarroti, Volta della Cappella Sistina, particolare della Sibilla Eritrea, Vaticano

Michelangelo Buonarroti

Michelangelo - La Volta della Cappella Sistina, partic. della Sibilla Eritrea
La Volta della Cappella Sistina, particolare della Sibilla Eritrea, anno 1509, cm. 360 x 380 cm. Vaticano.

serie opere n° 2

SIBILLA ERITREA

La sibilla Eritrea con il suo atteggiamento grave fu vista come bellicosa, aggressiva, in atto di sfida con le sue poderose braccia “da pugile” (Bérence, 1947), ed altro ancora. La sibilla sta girando la pagina ove si legge a malapena una lettera “Q”. Alcuni critici, tra i quali il Camesasca, ipotizzarono un certa relazione con la figura del profeta Ezechiele – ubicato sulla destra – al quale si rivolge e che pare chiamarla: un collegamento unico in tutta la serie dei profeti e sibille.

 L’Assistente collocato in secondo piano, che sta accendendo una lampada, fu ritenuto per lungo tempo il simbolo della divinazione. Il Mariani nel 1964 vide nella sua scura pelle una abbronzatura solare; per altri si trattava solo degli effetti originati della riverniciatura settecentesca.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *