"Bacco, Venere e Amore" di Rosso Fiorentino

Rosso Fiorentino

Rosso Fiorentino: Bacco, Venere e Amore
Bacco, Venere e Amore, anno 1531, olio su tela, 209,5 x 161,5 cm., Musée National d’Histoire et d’Art, Lussemburgo.

Opera successiva

Sull’opera: “Bacco, Venere e Amore” è un dipinto autografo di Rosso Fiorentino realizzato con tecnica a olio su tavola nel 1531, misura 209 x 161,5 cm. ed è custodito nel Musée National d’Histoire et d’Art, Lussemburgo. 

  In entrambe le edizioni delle Vite del Vasari sono minutamente dettagliate le descrizioni di due dipinti del Rosso a tema mitologico, realizzati per il re di Francia. Nella prima edizione, quella del 1550, il celebre storico li riportò con cronologia a ridosso del suo arrivo in Francia (1530).

I quadri erano ubicati nel castello di Fontainebleau, posti alle due estremità della Galleria di Francesco I. Di entrambi abbiamo pochissime notizie che non ci permettono la giusta identificazione. Se poco sappiamo su Amore e Psiche, forse è perché lo studioso aretino si riferiva ad un Amore e Venere di cui esiste un disegno al Louvre: Bacco e Venere, identificato – con qualche riserva – dalla Béguin come studio preparatorio della presente composizione nel museo d’arte di Lussemburgo.

Il dipinto, che attualmente non si trova in ottimo stato di conservazione, se non può venire assegnato al Rosso non può neanche essere attribuito a nessuno dei suoi aiuti alla corte di Francesco I, per cui oggi l’ipotesi predominante è quella che sia stato realizzato del maestro.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *