Le quattro stagioni di Nicolas Poussin

La Primavera, l’Inverno, L’Estate e L’Autunno

Opera successiva

Descrizione e storia

Sulle opere: “La Primavera”, “l’Inverno”, “L’Estate” e “L’Autunno” sono quattro dipinti autografi di Nicolas Poussin, appartenenti al ciclo delle “Quattro stagioni”, realizzati con tecnica a olio su tela intorno al 1660-64, misurano intorno 117-119 x 160 cm. e sono custoditi nel Museo del Louvre a Parigi. 

Secondo Félibien l’intero ciclo pittorico fu realizzato fra il 1660 e il 1664 su commissione del duca de Richelieu. Poco più tardi, nel 1665, le quattro opere passarono a Luigi XIV.

Le “Quattro stagioni” vengono considerate da Willibald Sauerlaender (1956) come un testamento artistico-spirituale dell’artista, in cui si evidenzia un forte simbolismo religioso a più livelli.

Tale ipotesi non sembra però essere sostenuta da gran parte della critica a cui pare più verosimile identificarvi, al di là delle relazioni mistiche, una sorta di meditazione sui periodi dell’uomo, in armonia con altri terni dell’artista sulla scelta del destino, sulla fecondità della natura, sul senso della vita stessa e sull’immancabile morte.

Raffigurazione delle opere

Le quattro stagioni - La Primavera
Le quattro stagioni – La Primavera (cm. 117 x 160), Museo del Louvre, Parigi.
Le quattro stagioni - L'Inverno
Le quattro stagioni – L’inverno – cm. 118 x 160, Museo del Louvre, Parigi.
Le quattro stagioni - L'Estate
L’Estate (cm. 119 x 160), Museo del Louvre, Parigi.
Le quattro stagioni - L'Autunno
L’Autunno (cm. 117 x 160), Museo del Louvre, Parigi.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *