Il "Polittico Griffoni" di Francesco del Cossa

Francesco del Cossa

Francesco del Cossa: Polittico Griffoni
Polittico Griffoni – National Gallery of Art di Washington, National Gallery di Londra e Pinacoteca di Brera a Milano.

Sull’opera: Il “Polittico Griffoni” è una serie di tre – o forse molti più – dipinti autografi di Francesco del Cossa (e anche di de’ Roberti: si legga sotto), realizzati con tecnica a olio su tavola nel 1473. Il complesso pittorico si trova diviso nei vari musei, tra i quali la National Gallery of Art di Washington, la National Gallery di Londra e la Pinacoteca di Brera a Milano. 

Il complesso pittorico in esame corrispondeva al trittico realizzato per la chiesa in San Petronio a Bologna, da porre nella cappella Griffoni, per la cui cornice l’intarsiatore Agostino de’ Marchi veniva pagato il 19 luglio del 1473. L’opera venne eseguita in onore di san Vincenzo Ferrer, la cui canonizzazione – avvenuta nel 1458 – produsse grandissimi echi in tutto il territorio.

 Il Cavalcaselle ed il Crowe proposero un’ideale ricomposizione, dove si indicavano, al centro del trittico, la maestosa immagine del santo ed ai lati le raffigurazioni dei santi Pietro e Giovanni Battista. Tale ipotesi fu accolta dal Longhi che vi aggiunse una cimasa, identificata nel tondo della Crocifissione, oggi custodita nella National Gallery of Art a Washington. Lo studioso inoltre, nonostante la contrarietà Bargellesi, integrò al complesso pittorico – ubicandoli ai lati nella superiore – il San Floriano e la Santa Lucia, custoditi nella stessa Galleria di Washington. Quindi vi ricollegò – come terminali laterali – altri due piccoli tondi con l’Annunciazione ed i pilastrini laterali raffiguranti opere del de’ Roberti (i santi Michele, Apollonia, Antonio, Petronio, Giorgio, Girolamo, Caterina). In più, sempre del de’ Roberti, vi inseriva i Miracoli di san Vincenzo Ferrer, custoditi nei Musei Vaticani, come predella del polittico.

Documentazioni certe ci fanno sapere che il complesso fu scomposto nel 1776. La cappella Griffoni, infatti, nel Settecento passò – per sconosciuti fatti – alla famiglia degli Aldovrandi. Più tardi la cappella passò alla famiglia Cospi. Si suppone quindi che in tale occasione il complesso pittorico fosse stato trasferito nel palazzo degli Aldovrandi.

Alle opere nei dettagli:

28 francesco cossa - polittico griffoni
San Vincenzo Ferrer, cm. 153 x 60, National Gallery, Londra.
29 francesco cossa - polittico griffoni
San Pietro e San Giovanni Battista, entrambi cm. 112 x 55, Pinacoteca di Brera, Milano.
32 francesco cossa - polittico griffoni
San Floriano, 79 x 55, National Gallery of Art, Washington.
33 francesco cossa - polittico griffoni
Santa Lucia, 79 x 56, National Gallery of Art, Washington.
34 francesco cossa - polittico griffoni

La Crocifissione, diam. cm. 63, National Gallery of Art, Washington.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *