"Il banchetto di Cleopatra" del Tiepolo

Il Tiepolo

Il Tiepolo: Il banchetto di Cleopatra
Il banchetto di Cleopatra, cm.  249 x 346, National Gallery of Victoria, Melbourne.

Vai al secondo elenco opere del Tiepolo

Sull’opera: “Il banchetto di Cleopatra” è un dipinto autografo di Gianbattista Tiepolo, realizzato con tecnica a olio su tela nel 1743-44, misura 249 x 346 cm. ed è custodito nella National Gallery of Victoria a Melbourne. 

La presente opera, che era  stata realizzata dall’artista per un altro committente, venne acquistata nel 1744 dall’Algarotti per essere destinata alla Galleria Reale di Dresda.

La tela pervenne più tardi a Caterina ll di Russia.

Nel 1932 passò alla National Gallery of Victoria a Melbourne, dove è attualmente custodita. Il “Banchetto di Cleopatra” è fra le opere più famose del Tiepolo, giustamente molto apprezzata, la cui storia esterna è stata puntualizzata in “AV” (1955) dal Levey, che ipotizzò – con alta attendibilità – uno scambio di suggerimenti con l’Algarotti (incisore e studioso di arte orientale, dal delicato senso dell’estetico, un po’ francesizzante), ed il Tiepolo, sempre disposto ad integrare con nuovi spunti le sue già ricche fantasie figurative.

La stesura cromatica, per la sua bellezza, unita all’eleganza del tratto, richiama decisamente quella del “Mecenate presenta le Arti ad Augusto” il cui stile, nonostante le varianti tematiche, rimane identico. Il dipinto subì una ripulitura nel 1955 ed attualmente si trova in buono stato di conservazione. Una sottile crepa verticale si trova in corrispondenza del vassoio con la frutta. Inoltre la tela, a sinistra in corrispondenza dei bordi, presenta alcune improprie ridipinture.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *