San Rocco in carcere confortato da un angelo del Tintoretto

Il Tintoretto: Dipinti per il presbiterio di San Rocco – San Rocco in carcere confortato da un angelo

Dipinti per il presbiterio di San Rocco – San Rocco in carcere confortato da un angelo, cm. 300 x 671, Chiesa di San Rocco a Venezia

Ritorna al secondo elenco opere del Tintoretto

Sull’opera: “San Rocco in carcere confortato da un angelo” è un dipinto autografo di Jacopo Robusti detto il Tintoretto, appartenente alla serie dei Dipinti per il presbiterio di San Rocco, realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1567, misura 300 x 670 (o 671) cm. ed è custodito nella Chiesa di San Rocco a Venezia.

 

 

L’opera è ubicata su una parete che si trova alla sinistra del presbiterio. Per quanto riguarda la cronologia, c’e pieno accordo fra tutti gli studiosi con l’eccezione di Arslan (1937) che assegna al dipinto lo stesso periodo del “San Rocco risana gli appestati” (307 x 673 cm, anno 1549, Chiesa San Rocco a Venezia) facendo notare che fu iniziato quasi un ventennio prima, e poi ripreso forse nel 1567, con l’aggiunta dell’angelo e delle nuvole. A contrastare tale ipotesi intervenne prontamente il Coletti (in “Tintoretto”, 1940), sottolineando che senza l’angelo, sarebbe venuto a mancare proprio lo scopo di detta tematica. Assai più articolata si presenta nell’opera in esame la configurazione ambientale, e soprattutto più sorprendenti ed efficaci gli effetti cromatici.

Particolari:

29 Tintoretto - particolare sinistro dipinti per il presbiterio di San Rocco
Particolare di sinistra con l’angelo che conforta il Santo.
29 Tintoretto - particolare destro dipinti per il presbiterio di San Rocco
Particolare di destra con San Rocco in carcere.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *