Fra’ Bartolomeo: Cristo portacroce (affresco staccato)

Fra’ Bartolomeo

Fra' Bartolomeo: Cristo portacroce (affresco staccato)
Cristo portacroce (affresco staccato), cm. 82,7 x 78,2, Ospizio della Maddalena, Fiesole.

Al primo elenco delle opere di Fra’ Bartolomeo

Sull’opera: “Cristo portacroce” è un dipinto di Fra’ Bartolomeo realizzato con tecnica a fresco (oggi staccato e riportato su masonite), misura 82 x 78,2 cm. ed è custodito nel’Ospizio della Maddalena a Fiesole.

Spostamenti: Ospizio della Maddalena in Pian di Mugnone, Fiesole; dal 1959 al 1993 nei depositi SBAS, Firenze.

Restauro: Firenze, Laboratorio di Restauro SBAS (Marcello Chemeri), 1993-94,

Trattati, cataloghi e pubblicazioni: Serena Padovani in “L’età di Savonarola – Fra’ Bartolomeo e la Scuola di San Marco” pag. 200, Marsilio Editori, 1996 (fonte delle presenti informazioni).

È questo un dipinto poco conosciuto – e non soltanto dagli occasionali visitatori ma anche da molti esperti d’arte – a causa della sua ubicazione presso dell’Ospizio della Maddalena di Pian del Mugnone (Fiesole), un luogo che si trova fuori città e che forse è impedito anche dalla clausura.

L’affresco dopo il suo “distacco”, avvenuto a cura di Dino Dini nel 1959 presso i depositi della Soprintendenza, non fu più ricollocato nel suo spazio originario, soprattutto per l’assenza delle più importanti di condizioni di sicurezza e di fruibilità. La delicata stesura pittorica, di piccolissimo spessore, venne trasferita su un supporto di masonite ma tale intervento, che riuscì a salvare la quella zona nella sua globalità, non si dimostrò del tutto esauriente, tanto che nel 1993-94 Marcello Chemeri dovette effettuare una laboriosa operazione di pulitura per restituire, ferme stanti le irrimediabili perdite subite, un cromatismo più leggibile del volto in tutto il suo insieme.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *