Particolare del profeta Geremia nella Cappella Sistina

Michelangelo Buonarroti

Michelangelo - Volta della Cappella Sistina, particolare del profeta Geremia
Volta della Cappella Sistina, particolare del profeta Geremia, anno 1511, 390 x 380 cm. Vaticano.

serie opere n° 2

IL PROFETA GEREMIA

Il Vasari scorse nella figura del profeta una certa “amaritudine” che venne in seguito interpretata da altri studiosi in modo assai più drammatico, legandola ai noti stati d’animo di Michelangelo, di cui si identificò l’effige più o meno simbolica. Nei cartiglio in basso si legge “Alef V M” , variamente interpretati dai ricercatori letterari.

I due Assistenti, a causa dei loro delicati lineamenti, furono creduti dalla maggior parte degli studiosi appartenenti al sesso femminile, e, allusivi alla Chiesa, a Rachele, a Sion. ecc. Anche in questa composizione, come in quella della sibilla Persica, gli Assistenti sono vestiti (fatto “eccezionale” scrisse Michelet nel 1876 riferendosi alla sibilla Persica). La tematica della composizione pare che derivi dal S. Giovanni che il Ghiberti realizzò nella prima porta del Battistero di Firenze.

Nel dipinto, prima del grande restauro, si notavano crepe e perdite di colore.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *