Fra’ Bartolomeo: Madonna col Bambino (diam. 66 x 7)

Fra’ Bartolomeo

Fra' Bartolomeo: Madonna col Bambino (diam. 66 x 7)
Madonna col Bambino (affresco su terracotta), diam. 66 (spessore 7), Museo di S. Marco, Firenze.

Al primo elenco delle opere di Fra’ Bartolomeo

Sull’opera: “Madonna col Bambino (diam 66 cm.)” è un affresco di Fra’ Bartolomeo realizzato su terracotta, misura 66 cm. di diametro (7 cm. di spessore) ed è custodito nel Museo di S. Marco, Firenze. 

Restauro: 1995, Laboratorio di Restauro SBAS di Firenze, a cura di Marcello Chemeri.

Mostre: 1972, “Firenze restaurata”, Firenze.

Trattati, cataloghi e pubblicazioni: AABAF, “Stato dei quadri…”, 1810, c. 29r, n° 655 e 656; AABAF, “Inventano degli oggetti…”, 1810, c. 73r, n° 655 e 656; AGF, Masselli, 1855-1859, n° 103/4; Inv. Accademia, 1910, n° 208; Pieraccini, 1884, pag. 75, n° 173; Sinibaldi, 1936, pag. 24; Bonsanti, 1985, pag. 55; Serena Padovani in “L’età di Savonarola – Fra’ Bartolomeo e la Scuola di San Marco” pag. 204, Marsilio Editori, 1996 (fonte delle presenti informazioni).

Esistono due “Madonne” con identico tema ” – più o meno dello stesso diametro e su supporto in terracotta – di Fra’ Bartolomeo custodite nel Museo di San Marco: quella in esame e quella della pagina successiva.

L’affresco qui raffigurato fu affrancato, in tarda metà  del Novecento, da una oppressiva e voluminosa cornice di legno grigio a forma quadrata – si pensa del XIX secolo – che lo conteneva con il palese scopo di predisporre una simulata collocazione originaria, che doveva probabilmente essere stata un incasso a muro.

Al momento delle razzie d’arte delle truppe napoleoniche il dipinto si trovava nel convento di San Marco, da cui venne trasferito (1810) alla Galleria dell’Accademia, dove fu catalogato negli elenchi delle opere d’arte pervenute dai conventi soppressi. Qui vi rimase fino al 1924, anno in cui pervenne nella sede attuale e sistemato nella sala del refettorio (Sinibaldi, 1936). Nel 1983 fu spostato in una sala appositamente dedicata alle opere del frate pittore.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *