"Sant’Agostino, San Francesco, San Benedetto e un santo vescovo" di Filippo Lippi

Filippo Lippi

Filippo Lippi: Sant'Agostino, San Francesco, San Benedetto e un santo vescovo
Sant’Agostino, San Francesco, San Benedetto e un santo vescovo, 1452-64 circa, cm. 142,2 x 100,3, Metropolitan Museum of Art. New York.

Vai al primo elenco opere di Filippo Lippi

Sull’opera: “Sant’Agostino, San Francesco, San Benedetto e un santo vescovo” è un dipinto di Filippo Lippi realizzato con tecnica a tempera su carta intorno al 1452-64, misura 142 x 100,3 cm. ed è custodito nel Metropolitan Museum of Art. New York. Il dipinto, il cui originario supporto è attualmente applicato su tela, pervenne al museo newyorkese nel 1917. 

Osvald Sirén lo suppose come pannello integrativo destro di una pala d’altare realizzata nel periodo degli affreschi del Lippi nel duomo pratese, certamente ricollegabile alla tavoletta della Visione di sant’Agostino di San Pietroburgo (pagina successiva) ed alla predella dell’Annunciazione Martelli in San Lorenzo a Firenze, con le storie di San Nicola.

L’assegnazione della composizione all’artista, o ai suoi allievi di bottega, è assai dibattuta, per l’assenza di documentazioni e, soprattutto, per il brutto stato di conservazione della stesura pittorica. A tal proposito alcuni studiosi ipotizzano che Lippi abbia ideato e realizzato il disegno, affidando il resto dell’esecuzione ai suoi discepoli, mentre altri (da “Filippo Lippi” di Maria Pia Mannini e Marco Fagioli) vi riconoscono la mano del Lippi nelle teste dei santi in primo piano.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *