La cacciata di Eliodoro dal tempio di Raffaello Sanzio

Raffaello Sanzio: Stanza di Eliodoro

Raffaello Sanzio: Stanza di Eliodoro - La cacciata di Eliodoro dal tempio
La cacciata di Eliodoro dal tempio, Stanza di Eliodoro,  cm. 750 (base), Vaticano, (foto da Wikimedia Commons).

Sull’opera: “La cacciata di Eliodoro dal tempio è un dipinto autografo di Raffaello Sanzio realizzato con tecnica ad affresco nel biennio 1511 – 1512, misura 750 cm. alla base e si trova nella Stanza di Eliodoro (Vaticano).

La tematica di questa composizione è una tragica figurazione, ove, a differenza della  solenne pacatezza classicheggiante del Tempio della Scuola d’Atene, il moto diventa rapido e fremente, percorrendo tutte le figure in essa rappresentate. Queste appaiono spinte verso i lati estremi, mentre al centro regna la calma del “vuoto”. In basso, sulla destra, Eliodoro, che ha osato profanare il Tempio, viene abbattuto sotto l’azione congiunta del messo divino a cavallo e di altri custodi. Al centro, inginocchiato nella penombra baluginante dalla fiammella di un candelabro sull’altare, il sacerdote Oria sta pregando

. Sulla sinistra, Giulio II, trasportato dai sediari, pare stia controllando la scena che chiaramente allude all’inviolabilità della Chiesa e al suo fermo intento di espellere chi la oltraggia . Anche gli elementi architettonici subiscono un sviluppo vorticoso nel frenetico susseguirsi in cupole ed arcate, ritmato da zone di forti luminosità e masse d’intensa ombra. L’episodio si svolge dentro un immenso edificio.

Due particolari dell’affresco:

Stanza di Eliodoro, Vaticano, Particolare della cacciata di Eliodoro dal tempio
Stanza di Eliodoro, Vaticano, cm. 230 – Particolare della cacciata di Eliodoro dal tempio
Stanza di Eliodoro, Vaticano, Particolare della Liberazione di San Pietro
Stanza di Eliodoro, Vaticano, cm. 235 – Particolare della Liberazione di San Pietro



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *