"Venere con organista, amorino e cagnolino" di Tiziano

Tiziano: Venere con organista, amorino e cagnolino

Tiziano: Venere con organista amorino e cagnolino
Venere con organista, amorino e cagnolino, cm. 115 x 280, Staatliche Museen, Berlino.

Al primo elenco opere di Tiziano

Sull’opera: “Venere con organista, amorino e cagnolino” è un dipinto di Tiziano Vecellio, realizzato con aiuti (interventi di bottega) nel 1550 impiegando la tecnica a olio su tela, misura 115 x 280 cm. ed è custodito negli Staatliche Museen a Berlino.

Sul dipinto è riportata la scritta autografa “TITIANVS F.”. Molto probabilmente nel corso del XVIII secolo si trovava in Italia presso il principe Pio di Savoia (fonte: Suida, “AV” ed. 1957).

L’opera fu acquistata nel 1915 dagli Staatliche Museen di Berlino (fonte: Bode, “ABBA”, ed.1917-18).

Secondo lo Strong (riportato dal “Journal of Roman Studies” 27, p. 118), l’amorino che cerca di stringere a sé la Venere è stato ispirato da un modello classicheggiante.

Per quanto riguarda la cronologia, il dipinto può essere datato – con la piena approvazione della critica – intorno al 1550.

Secondo il Tietze (1950), tra le numerose versioni delle “Veneri” di Tiziano, quella in esame risulta la più libera da interventi di bottega.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *