"Crocifisso di Padova" di Giotto

Giotto

Giotto: Crocifisso di Padova
Crocifisso, cm. 223 x 164, Cappella degli Scrovegni, Padova.

Ritorna al primo elenco opere di Giotto

        Sull’opera: “Crocifisso” è un dipinto prevalentemente attribuito a di Giotto, realizzato con tecnica a tempera su tavola nel 1317, misura 223 x 164 cm. ed è custodito nella Cappella degli Scrovegni a Padova.

Come del Crocifisso di Rimini, anche in quello in esame non esistono antiche documentazioni. Le prime notizie ci arrivano dal Cavalcaselle (1864) che, vedendolo appeso nell’abside della cappella degli Scrovegni, lo descrisse assegnandolo a Giotto.

Il profilo della tavola ha un’andatura molto varia con intagli dorati che percorrono tutta la croce. Il Redentore è raffigurato nella cimasa (la parte alta della croce), mentre la Vergine e San Giovanni sono collocati alle estremità dei due bracci (rispettivamente a sinistra ed a destra). La tavola è dipinta anche sul verso, dove sono raffigurati i simboli evangelici e l’Agnello mistico, assegnati ad unanimità alla bottega giottesca.

Le ipotesi di attribuzione sono molto varie fra gli studiosi: il Rintelen, sia nei suoi scritti del 1912 che in quelli del 1923, ritiene che si tratti di copia realizzata da un allievo di Giotto, mentre il Weigeit e il Brandi la negano decisamente; altri studiosi, tra i quali il Longhi, lo Gnudi ed il Salvini pensano ad una consistente collaborazione di altri artisti.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *