Alcune opere di Picasso con relativa descrizione

Pagine correlate all’artista: La critica a Picasso – Il Cubismo – Biografia e vita artistica

Le foto in questi articoli, corredate della rispettiva storia e breve descrizione, sono a bassa risoluzione e, quindi, inserite al solo scopo didattico.

Il Moulin de la Galette
Il Moulin de la Galette, anno 1900, olio su tela, Museo Guggenheim, New York.

Il dipinto, eseguito da Picasso a soli 19 anni durante il suo primo soggiorno parigino, ricorda la pittura impressionista, soprattutto quella di Edouard Manet e Edgar Degas … (si veda la descrizione)

Poveri in riva al mare
Poveri in riva al mare, anno 1903, olio su tela, 105 × 69 cm. Cleveland Museum of Art di Cleveland.

L’opera fu realizzata dall’artista durante il “periodo blu”, mentre era a Parigi, dove conobbe gli artisti che più tardi avrebbero fondato i Fauves, a cui Picasso non volle mai aderire, distaccandosi presto.

le due sorelle - Picasso
LE DUE SORELLE – l’INCONTRO – 1902, olio su tela, 152×100 cm., Museo dell’Ermitage, San Pietroburgo.

La composizione fu realizzata a Barcellona nel periodo estivo del 1902, in seguito alle ricerche tecniche effettuate nel carcere femminile di Saint-Lazare. Picasso raggiunse questa città nel periodo del suo soggiorno parigino.

La famiglia Soler, 1903
La famiglia Soler, 1903, olio su tela 150 x 200, Musèe d’Art Moderne ed d’Art Contemporain, Liegi.

L’opera con la raffigurazione della Famiglia Soler fu commissionata da un sarto di Barcellona, che in passato aveva già ricevuto altri dipinti da Picasso in cambio della realizzazione di nuovi vestiti.

Madre con bambino malato, anno 1903, tecnica a pastello
Madre con bambino malato, anno 1903, tecnica a pastello su carta, 47,5 X 41 cm., Museu Picasso, Barcellona.

Il dipinto venne realizzato da Picasso mentre si trovava a Barcellona, nell’estate del 1902, in seguito alle ricerche tecniche nel carcere femminile di Saint-Lazare.

picasso - il vecchio chitarrista cieco
Il vecchio chitarrista cieco, 1903, olio su tela, 121 × 92 cm., Art Institute of Chicago, Chicago.

L’opera sopra raffigurata, come molte altre dell’artista, appartiene al periodo blu, dato che all’epoca egli impiegasse esclusivamente, tranne sporadiche eccezioni, gamme tendenti a quella tonalità.

La Celestina di Picasso
La Celestina, 1904, olio su tela, 81 × 60 cm., Musée National Picasso,Parigi

Secondo alcuni esperti la donna effigiata nel dipinto sarebbe Carlotta Valdivia, una mezzana (definizione dell’epoca di ruffiana) con il nomignolo, per l’appunto, di “Celestina”.

Famiglia di acrobati con scimmia
Famiglia di acrobati con scimmia, 1905, tecnica mista su cartoncino (Gouache e acquerello, inchiostro di china e pastello), 104 X 75 cm., Konstmuseum, Goteborg.

L’anno in cui il pittore eseguì questa composizione (1905) fu il periodo in cui incominciò ad inserire il rosa nei propri lavori. Numerose opere appartenenti a questo periodo le realizzò con tecniche miste (gouache, acquerello, pastello e inchiostro).

Picasso: Ragazzo con Pipa
Ragazzo con Pipa, 1905, olio su tela, 100 × 81 cm., collezione privata, Parigi.

La composizione (in francese il titolo diventa “Garçon à la pipe”) fu eseguita quando Picasso si era appena sistemato nella sua residenza a Montmartre. L’effigiato nella tela è Petit Louis, un ragazzino che frequentava l’atelier dell’artista.

Picasso: Ragazzo che conduce un cavallo
Ragazzo che conduce un cavallo, anno 1906, 220,3 x 130,6 cm., Museum of Modern Art, New York.

Dal dipinto sopra rappresentato non traspare alcun riferimento narrativo dell’autore, né un minimo particolare che potrebbe far pensare diversamente. A ciò si aggiunge il fatto della totale mancanza di animazione sul fondo. Perché? (continua nella descrizione)

picasso-les-demoiselles-di-Avignon
Picasso: Les demoiselles di Avignon, olio su tela, 243,9 x 233,7, Museo MoMA, New York.

Il pittore per quest’opera creò moltissimi studi preparatori (si parla addirittura di un centinaio) che, secondo alcuni studiosi, corrispondono ad una fra le ricerche più significative di Picasso per un iniziale sviluppo del Cubismo. Opinione non del tutto condivisa con altri critici …



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *