Giuseppe Borsato

(1770-1849)

 Pagine correlate: Pittori veneti A – F – Pittori veneti G – Z

Il Borsato nasce nel 1770 a Venezia, dove muore nel 1849 all’età di 79 anni. Insegna all’Accademia delle Belle Arti di Venezia e, nella qualità di pittore, architetto e decoratore, lavora a stretto contatto con Giannantonio Selva nella decorazione, seguendo il linguaggio neoclassico, di diversi palazzi pubblici, privati e chiese sparse nella stessa Venezia e città limitrofe.

Borsato ottiene l’incarico, con il Selva, di decorare il teatro La Fenice di Venezia, per il quale lavorerà per un  lungo periodo come scenografo. Nelle sue opere a olio riprende di sovente con maestria la tecnica prospettica di Antonio Canal detto il Canaletto. Egli è da ricordare in modo particolare per i piccoli paesaggi realizzati con tecnica di affresco e per le opere raffiguranti al vivo scene di vita e costume veneziani propri del primo Ottocento.

Un’opera di Giuseppe Borsato:

3 Giuseppe borsato - commemorazione di Canova

Commemorazione di Canova, cm. 61 x 78 Museo d’Arte Moderna Venezia.

Bibliografia:

“Dictionnaire des peintres et des graveurs, des notices biographiques et critiques” (Volume primo AK, pag. 160), Bryan, Michael, George Bell and Sons,  Londra.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *