Raffaele Carelli

I CARELLI  (Raffaele: 27/09/1795 – 25/06/1864)

Pagine correlate: Pittori Scuola Posillipo – Le opere di A. Pitloo – Le opere di Giacinto Gigante.

I CARELLI

Del gruppo napoletano dei Carelli, Raffaele è il più antico. Quest’ultimo nasce, da una famiglia di artisti, il 27/09/1795 a Martina Franca in Puglia. I primi insegnamenti artistici li riceve dal padre, anch’esso pittore, il quale gli insegna la tecnica del ritratto.

Nel 1815 si stabilisce a Napoli e frequenta lo studio di Hùber, collaborando attivamente a rifinire le opere, inserendo piccole figure negli spazi paesaggistici. Nel 1830 l’Istituto di Belle Arti lo nomina professore onorario.

Viaggia per un lungo periodo in terre orientali accompagnando il duca di Devonshire, che lo vuole con se come illustratore. Negli ultimi anni della sua esistenza Raffaele Carelli abbandona completamente la pittura, dedicandosi all’insegnamento ed all’antiquariato. Muore il 25/06/1864 ed è ricordato come una delle figure più autentiche e con più forte personalità tra i paesaggisti dell’Ottocento napoletano. I suoi figli Consalvo, Gabriele ed Achille, tutti e tre pittori, nonostante di levatura limitata raggiungeranno una celebrità superiore a quella del padre.

Alcune opere Consalvo e Raffaele Carelli:

carelli consalvo - marina di capri

Carelli Consalvo – Marina di Capri, cm. 15 x 29, Museo di San Martino, Napoli.

carelli raffaele - il porto di castellammare

Carelli Raffaele – il porto di Castellammare, cm. 37 x 55, Pinacoteca Comunale Bindi, Giulianova.

carelli raffaele - il porto di pozzuoli

Carelli Raffaele – il porto di Pozzuoli, 42 x 55, Pinacoteca Comunale Bindi, Giulianova.

carelli raffaele - mergellina

Carelli Raffaele – Mergellina, cm 25 x 35, Museo Correale, Sorrento.

carelli raffaele - pescatori a mergellina

Carelli Raffaele – Pescatori a Mergellina, cm. 11,5 x 18, Museo Correale, Sorrento.

consalvo carelli - veduta di paese
Carelli Consalvo – Veduta di paese, cm. 30 x 42, Pinacoteca Comunale Bindi, Giulianova.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *