Cesare Laurenti

(1854-1937)

 Pagine correlate: Pittori veneti A – F – Pittori veneti G – Z

Cesare Laurenti nasce a Mesola, in provincia di Ferrara, il 6 novembre del 1854. Inizia gli studi privatamente nella città di Padova insieme al Ceccon, poi si reca nel capoluogo toscano per frequentare l’Accademia di Firenze, ove vi trova, come maestro, il Saransi. Dopo Firenze il Laurenti si reca a Napoli ed entra in amicizia con gli artisti Palizzi e Morelli, che però non influenzeranno il suo linguaggio pittorico.

Trascorre l’ultimo suo  soggiorno a Venezia, dove svolge oltre l’attività di pittore anche quelle di scultore, architetto e ceramista. Laurenti, oltre alla realizzazione di numerosissimi dipinti, lavora anche all’edificio della Pescheria di Rialto ed alla scultura della statua di San Pietro che lo decora. Altrettanto interessante è la decorazione con tecnica di affresco dell’ex Albergo Storione nella città di Padova, il più grande modello decorativo stile Liberty in tutto il Veneto. Rimane uno fra più famosi maestri a Venezia, nel periodo a cavallo fra i secoli Ottocento e Novecento, soprattutto nello studio delle  figure  e del ritratto, conosciuto non solo in Italia anche all’estero. Numerosissimi sono i premi vinti nei concorsi nazionali ed internazionali. Partecipa più volte alla Biennale di Venezia, dove riesce ad allestire anche una sua personale nel 1907. Morirà a Venezia nel 1937.

Un’opera di Cesare Laurenti:

53 Cesare Laurenti - la contessa Paolina Giustiniani Toso
La contessa Paolina Giustiniani Toso, 102 x 85, collezione privata Venezia

Bibliografia:

“Cesare Laurenti, catalogo online Artgate della Fondazione Cariplo”, a cura di Laura Casone, 2010, CC-BY-SA.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *