Marino Pompeo Molmenti

(1819-1894)

Pagine correlate: Pittori veneti A – F – Pittori veneti G – Z

Il Molmenti nasce a Villanova (esattamente sul Livenza) nel 1819 e muore nella città lagunare nel 1894. Compie i suoi primi studi proprio all’Accademia delle Belle Arti di Venezia ed ha come insegnanti il Politi e il Lipparini. Soggiorna per un periodo di alcuni anni prima a Firenze poi a Roma, dove riesce a migliorare la tecnica prospettica del disegno.

Molto conosciuti sono diversi suoi dipinti realizzati con estrema scrupolosità nella raffigurazione dettagliata di tutti i particolari: tecnica che necessita di molto tempo per l’esecuzione di un quadro, che qualche volta può anche superare addirittura l’anno e spingersi oltre. Un esempio eclatante della pazienza certosina del Molmenti è l’ampia tela raffigurante la composizione scenica della Morte di Otello, per la quale sono stati necessari circa quattordici anni. Altra opera famosa è il dipinto “L’arresto di Filippo Calendario”, per la quale, sebbene ad intervalli, occorsero cinque anni. Molmenti è stato un grande insegnante; tra i suoi allievi elenchiamo Tranquillo Cremona, Giacomo Favretto e Luigi Nono.

Un’opera del Molmenti:

 Marino Pompeo Molmenti - ritratto di signora
Ritratto di signora, cm. 44 x 34 Museo d’Arte Moderna Ca’ Pesaro Venezia.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *