Luigi Nono

(1850-1918)

pagine correlate all’artista: Pittori veneti A – FPittori veneti G – Z

Cenni biografici

Luigi Nono nasce a Fusina nella provincia di Venezia nel 1850 e muore nella città lagunare nel 1918.

A 15 anni inizia i suoi studi all’Accademia delle Belle Arti di Venezia, dove in seguito sarà insegnante di pittura. Stringe una forte amicizia sia con Giacomo Favretto che con Guglielmo Ciardi, tanto da lavorare con loro fianco a fianco.

Non si limita ad essere attivo soltanto a Venezia ma lavora dal vivo per le varie campagne friulane nelle zone presso Sacile.

Allestisce le sue mostre personali nel 1873 a Milano (Brera), nel 1877 a Napoli, nel 1879 a Torino. Espone anche in diverse importanti città europee.

Nel 1882 realizza il noto quadro “Refugium peccatorum”,  opera che avrà una grande risonanza e che oggi è custodita nella Galleria Nazionale d’Arte Moderna a Roma.

Luigi Nono è un grande pittore di figure umane specialmente nel ritratto.

Alla Biennale di Venezia, partecipa numerose volte e riesce anche ad avere una sua mostra personale nel 1901. Un’ importante retrospettiva del suo operato sarà tenuta a Sacile nel 1964.

Cinque opere di Luigi Nono

La fanfara dei granatieri

La Fanfara dei granatieri, cm. 74 x 134 Collezione parenti del pittore, Venezia.

Le sorgenti del gorgazzo

Le sorgenti del Gorgazzo, cm. 65 x 100 Collezione parenti del pittore, Venezia.

38 Luigi Nono - ritorno dai campi

Ritorno dai campi, cm. 65 x 102 Collezione parenti del pittore, Venezia.

38 Luigi Nono - ritratto della signora Pegolo

Ritratto della signora Pegolo, cm. 30 x 15 Castel franco Veneto collezione privata.

38 Luigi Nono - sottomarina di Chioggia

Sottomarina di Chioggia, cm. 29 x 50 Venezia collezione privata.

Bibliografia

Luigi Nono: Catalogo online Artgate della Fondazione Cariplo, 2010, CC-BY-SA.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *