Odorico Politi (Udine, 1785 – Venezia, 1846)

(1785-1846)

 Pagine correlate: Pittori veneti A – F – Pittori veneti G – Z

Il Politi nasce ad Udine il 27 gennaio del 1785. Inizia la sua formazione culturale con gli studi classici, poi appassionandosi al mondo dell’arte incomincia a frequentare giornalmente lo studio dell’abate Tesolini ad Udine. Valutando la sua attitudine artistica Politi si reca a Venezia, dove frequenta l’Accademia delle Belle Arti trovandovi come insegnanti il  Tanrini ed il Matteini.

Alla scuola di nudo partecipa ad un importante concorso di Pittura dove gli viene assegnato il secondo premio (il primo se lo aggiudica l’Hayez). Nel 1809 si reca a Roma insieme a due amici artisti, l’Hayez e il Demin, con missive commendatizie del responsabile alla direzione dell’Accademia al Canova. Dopo Roma ritorna per un breve periodo ad Udine, ove realizza alcune opere di affresco iniziando a farsi conoscere anche come esperto e valente ritrattista. Nel 1816 ritorna nella città lagunare ove realizza l’affresco al soffitto della Sala Napoleonica. Nel 1831 gli viene assegnata la cattedra di pittura all’Accademia delle Belle Arti succedendo al Matteini. Il Politi diventa famoso per la realizzazione di molte pale di altare ed anche per le opere da cavalletto a tematica storica e per i suoi studi sulla figura da ritratto. Morirà a Venezia il 18 ottobre del 1846.

Due opere di Odorico Politi:

10 Odorico Politi - la modella
La modella, cm. 63 x 49 Museo Civico di Udine.
10 Odorico Politi - ritratto del conte G. B. Bartolini
Ritratto del conte G. B. Bartolini, cm. 70 x 57 Museo Civico di Udine.

Bibliografia:

  • “Gli affreschi udinesi di Odorico Politi, in Antologia di Belle Arti. Il Neoclassicismo”, I. Reale, 1990.

  • “Odorico Politi. La vita e le opere” a cura di A. Garlatti (2004) in “Tra Venezia e Vienna le arti a Udine nell’Ottocento ” a cura di G. Bergamini.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *