Lapidazione di Santo Stefano di Paolo Uccello

Paolo Uccello: Cappella dell’Assunta – Lapidazione di Santo Stefano

Paolo Uccello: Cappella dell'Assunta - Lapidazione di Santo Stefano
Paolo Uccello: Lapidazione di Santo Stefano, cm. 310 x 420 (attribuita a Paolo Uccello solo la parte alta).

Ritorna all’elenco opere di Paolo Uccello

Sull’opera: “Lapidazione di Santo Stefano” è un dipinto appartenente alle “Storie” del duomo di Prato, prevalentemente attribuito a Andrea di Giusto e, in minima parte, a Paolo Uccello. L’opera è stata realizzata con tecnica a fresco – attualmente su plastica poliestere – intorno al 1435-40 e misura 310 x 420 cm.  Fu realizzata intorno al 1435-40 nella Cappella dell’Assunta del Duomo di Prato. 

Secondo il Marchini soltanto la parte alta è attribuibile a Polo Uccello. La composizione fu iniziata da altri artisti e poi portata a termine da Andrea di Giusto.

Ad Andrea di Giusto si attribuisce anche la sinopia, da cui si evidenzia una mano molto più abile di quella presente in tutto l’insieme della composizione, realizzata da altri artisti.

Presenta una quadrettatura che è stata portata a compimento soltanto nella zona superiore.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.