Ritratto di Aristide (Venezia) di Hayez

Hayez: Ritratto di Aristide (Venezia)

Ritratto di Aristide (Venezia), Galleria d'arte Moderna di Venezia
Aristide, cm. 163 x 126, Galleria d’arte Moderna di Venezia

        Sull’opera: “Aristide” è un dipinto autografo di Francesco Hayez, realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1811, misura 163 x 26 cm. ed è custodito nella Galleria d’arte Moderna di Venezia.

L’opera fu commissionata dallo storico dell’arte e bibliografo Leopoldo Cicognara (Ferrara – 1767, Venezia 1834). Nel 1812, fu esposta all’Accademia di Venezia e, in quell’occasione, venne catalogata per sbaglio come opera eseguita in quella data. L’artista realizzò il dipinto nel 1811mentre si trovava a Roma.

“Gruppo di famiglia (Treviso)” di Hayez

Hayez: Gruppo di famiglia (Treviso)

Hayez: Gruppo di famiglia (Treviso)
Gruppo di famiglia, 134 x 94,5, Museo Luigi Bailo, Treviso.

        Sull’opera: “Gruppo di famiglia” è un dipinto autografo di Francesco Hayez, realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1807 misura 134 x 94,5 cm. ed è custodito nel Museo Luigi Bailo a Treviso.

L’opera fu realizzata dall’artista all’età di soli sedici anni su commissione della signora trevisana Vincenza Basso Rossetto.

La frase ” 1864 / Fran. O Hayez / dipinse de 16 anni 1807″ riportata sulla tela, è autografa dell’artista e venne scritta a distanza di 57 anni alla data di esecuzione.

Rinaldo e Armida di Hayez (Venezia)

Hayez: Rinaldo e Armida (Venezia)

Rinaldo e Armida (Venezia), Gallerie dell'Accademia, Venezia
Rinaldo e Armida, cm. 198 x 295, Gallerie dell’Accademia, Venezia

       Sull’opera: “Rinaldo e Armida” è un dipinto autografo di Francesco Hayez, realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1814, misura 198 x 295 cm. ed è custodito nella Gallerie dell’accademia a Venezia.

Storia del quadro

La data d’esecuzione non è certa, tanto che alcuni testi riportano il 1813-14. Di certo si sa che l’opera venne realizzata a Roma sotto la supervisione del Canova che gli suggerì alcune correzioni.

Il dipinto venne poi inviato a Venezia, ove fu approvato in pieno dal “corso accademico”.

Poco dopo, appoggiato dal Cicognara ottenne due importanti riconoscimenti: la concessione del quarto anno di alunnato e “l’unita gratificazione”.

A proposito della straordinaria capacità artistica di Hayez, lo stesso Cicognara in una lettera – datata 28 aprile 1812 – scriveva a Canova: “Oh per Dio che avremo anche noi un pittore: ma bisogna tenerlo a Roma ancora qualche anno e io farò di tutto perché vi rimanga”.

Il Rinaldo e Armida di Hayez, che si ispira ad uno dei più celebri eventi della Gerusalemme liberata del Tasso, nel 1813 fu presentata a Roma presso l’Accademia Nazionale di Venezia, dove ottenne subito grandi consensi del pubblico.  Nello stesso anno fu trasferita all’Accademia di Belle Arti di Venezia.

Trattasi di una delle più convincenti composizioni giovanili dell’artista, di gusto ancora radicalmente neoclassico.

“Ulisse alla corte di Alcinoo” di Hayez

Hayez: Ulisse alla corte di Alcinoo

Ulisse alla corte di Alcinoo
Ulisse alla corte di Alcinoo, cm. 381 x 535, Museo di Capodimonte, Napoli.

        Sull’opera: “Ulisse alla corte di Alcinoo” è un dipinto autografo di Francesco Hayez, realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1813-15, misura 381 x 535 cm. ed è custodito nel Museo di Capodimonte a Napoli.

Hayez iniziò a dipingere la tela nel 1813 ma in seguito al suo allontanamento da Roma (1814) dovette interrompere il lavoro per circa un anno. Il dipinto dopo essere stato portato a termine dall’artista, intorno ai primi mesi del 1815, fu trasferito a Napoli.

Nella città, nonostante la caduta di Murat*, la tela venne accolta con grande favore.

* Con la realizzazione dell’opera, Hayez ottenne una pensione da Murat, che gli venne sospesa quando la situazione politica di Napoli iniziò a cambiare.

Nonostante tutto, l’opera fu accolta benevolmente anche perché l’apposita commissione, formata da Camuccini, Laudi e Lettrier, riconobbe l’altissimo pregio del dipinto.

Gruppo della famiglia Stampa di Soncino di Hayez

Hayez: Gruppo della famiglia Stampa di Soncino

Hayez: Gruppo della famiglia Stampa di Soncino
Hayez: Gruppo della famiglia Stampa di Soncino, cm. 125 x 108, Pinacoteca di Brera, Milano.

        Sull’opera: “Gruppo della famiglia Stampa di Soncino” è un dipinto autografo di Francesco Hayez, realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1821-22, misura 125 x 108 cm. ed è custodito nella Pinacoteca di Brera a Milano.

“Ritratto di Giuseppe Roberti” di Hayez

Hayez: Ritratto di Giuseppe Roberti

Hayez: Ritratto di Giuseppe Roberti
Hayez: Giuseppe Roberti, cm. 38 x 30,2, Museo Civico di Bassano.

        Sull’opera: “Ritratto di Giuseppe Roberti” è un dipinto autografo di Francesco Hayez, realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1819, misura 38 x 30,2 cm. ed è custodito nel Museo Civico di Bassano.

Giuseppe Roberti è uno strettissimo parente del famoso scrittore e poeta bassanese Giovan Battista Roberti (1719-1786).

Autoritratto a sessantanove anni (Uffizi) di Hayez

Hayez: Autoritratto a sessantanove anni (Uffizi)

Hayez: Autoritratto a sessantanove anni
Autoritratto a sessantanove anni, 124 x 97, Galleria degli Uffizi, Firenze.

        Sull’opera: “Autoritratto a sessantanove anni” è un dipinto autografo di Francesco Hayez, realizzato con tecnica ad olio su tela nel 1860, misura 124 x 97 cm. ed è custodito nella Galleria degli Uffizi a Firenze.

Il quadro reca la firma dell’artista e la data; nella scritta, in basso sulla sinistra, si legge: “Francesco Hayez Veneziano”.

Il dipinto fu donato alla Galleria degli Uffizi direttamente dall’artista.