Armando Spadini

ARMANDO SPADINI (1883-1925)

pagine correlate: Pittori macchiaioli –  Pittura macchiaiola – Il Realismo italiano.

Armando Spadini nasce il 29 luglio 1883 a Poggio a Calano. La sua tecnica e il suo linguaggio pittorico sono prettamente macchiaioli solamente durante il periodo iniziale. Pittore ceramista a Doccia, frequenta i componenti del gruppo fino al 1910, quando decide di avvicinarsi all’Impressionismo francese, studiando in particolare, le tecniche di Renoir, pittore da lui profondamente amato. Proprio con il suo avvicinamento all’Impressionismo, Spadini vuole contrastare duramente lo stile Liberty che sta ormai prendendo il sopravvento, proponendo una pittura corposa e decisa. Nonostante tutto questo non riuscirà mai a staccarsi completamente dalla semplicità macchiaiola. Muore il 31 maggio del 1925 a Roma.

Armando Spadini - l'edera nel bosco di Villa Borghese
L’edera nel bosco di Villa Borghese, cm. 70 x 79, Galleria d’Arte Moderna, Milano.
Bibliografia:
  • Catalogo online Artgate della Fondazione Cariplo, a cura di Antonella Crippa: “Armando Spadini”, 2010, CC-BY-SA.

  • “Scuola romana: pittura e scultura a Roma dal 1919 al 1943”, M. Fagiolo Dell’Arco, De Luca, Roma, 1986.

  • “Scuola romana. Artisti tra le due guerre”, M. Fagiolo Dell’Arco, Valerio Rivosecchi e Emily Braun, ed. Mazzotta, Milano, 1988.

  • Catalogo della mostra, a cura di M. Fagiolo e V. Rivosecchi e F. R. Morelli: “Scuola romana”, Milano, 1988.

  • “La Scuola romana dal 1930 al 1945”, G. Castelfranco, D. Durbe, De Luca, Roma, 1960.

  • Catalogo della mostra. Sezione arti visive, a cura di M. Fagiolo, N. Vespignani, V. Rivosecchi e I. Montesi: “Roma sotto le stelle”, Roma, 1994.

  • “Catalogo generale della Galleria comunale d’arte moderna e contemporanea”, G. Bonasegale, Roma 1995




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *