Un frammento su "Le arti" di Francovich

Citazione n° 7, da G. De Francovich:

“Le arti”, anno IV, 1941-42, pagina 211.

“Le arti”, anno IV, 1941-42, pagina 211.

precedente – successivaelenco citazioni

 W. PAATZ; “Werden und Wesen der Trecento Architektur la Toskana” Burg B, Magd. 1937 pagine 37-41. È  d’accordo col Petrocchi e con gli altri critici per l’attribuzione del Coro e del coronamento della facciata del Duomo di Massa Marittima a Giovanni Pisano. In più confronta la pianta di questo coro con la pianta del coro del Duomo di Arezzo e del vecchio coro del Duomo di Siena per dimostrare la stessa identità di stile; e la forma dei pilastri che sorreggono la volta del Coro di Massa Marittima con quelli della Cattedrale di Pisa, per dimostrare la continuità dello spirito pisano anche in questo periodo.”.

“Nell’ultimo capitolo il Carli (E. CARLI: “Sculture del Duomo di Siena” Torino 1941) assegna ad un seguace, forse umbro, di Giovanni Pisano il portale di S. Quirico d’Orcia e le sculture del timpano della facciata della Cattedrale di Massa Marittima, Ma la qualità molto alta di queste sculture e il fatto di non trovare opere d’imitatori cosi dotati della maniera giovanile di Giovanni rendono, a mio parere, più probabile l’attribuzione a Giovanni stesso delle sculture suddette.”




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *