Pittore Batoni Girolamo Pompeo

Batoni Girolamo Pompeo (Lucca, 25 gennaio 1708 – Roma, 4 febbraio 1787)

Pompeo Batoni, Ritratto del principe Abbondio Rezzonico
Sopra, un’opera dell’artista: Ritratto del principe Abbondio Rezzonico, anno 1756, Museo Civico di Bassano del Grappa.

Biografia

Nascita: Lucca, 25 gennaio 1708.

Morte: Roma, 4 febbraio 1787.

Formazione artistica: figlio di un orafo si inserisce nel mondo dell’arte iniziando a copiare opere rinascimentali e barocche di grandi personaggi come Raffaello e Carracci. Superata l’età di trent’anni inizia ad avere delle commissioni prestigiose.

La sua pittura: a tematiche religiose, allegoriche, mitologiche e, specializzato nell’arte del ritratto, che trova apprezzamento in tutta Europa. Batoni è su scala continentale il più valido ritrattista del suo periodo.

 Dove è artisticamente attivo: Prevalentemente a Roma.

Alcune sue opere: Ritratto dell’imperatore d’Austria Giuseppe II, Ritratto di papa Pio VI, Madonna in trono con santi e Beati (chiesa di san Gregorio a Roma), Pala d’altare per la chiesa dei santi Celso e Giuliano, La caduta di Simon Mago (Santa Maria degli Angeli Roma), l’Estasi di santa Caterina da Siena (Lucca,  Museo Nazionale).

Un cenno  bibliografico: M. Clarck, Pompeo Batoni, Oxford 1985.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *