Giacomo Favretto

(1849-1887)

Cenni biografici

Il Favretto nasce a Venezia il 14(11)/08/1849 da un famiglia non agiata e muore il 12 giugno 1887.

Fin dalla tenera età lavora nella bottega artigianale del padre come falegname e a quindici anni entra all’Accademia delle Belle Arti di Venezia, ove ha per maestri Grigoletti e Molmenti.

Giacomo Favretto: Scuola di Pittura, 52 x 62 collezione privata Venezia.
Giacomo Favretto: Scuola di Pittura, 52 x 62 collezione privata Venezia.

Inizia presto a dipingere e già la sua prima opera “La scuola di Pittura” diventerà molto famosa.

Nel 1873 allestisce una mostra personale a Brera riscuotendo un grande successo con l’opera “La lezione di anatomia”.

Anche Favretto è un artista viaggiatore come la maggior parte dei pittori veneti: nel 1878 si reca a Parigi con Guglielmo Ciardi per incontrare gli impressionisti, ma non li vede. Viene affascinato però dalla pittura del Meissonier e del Fortuny.

Nel 1887 perde un occhio e poco tempo dopo muore, proprio nel periodo in cui le sue opere stanno trionfando all’Esposizione Nazionale di Venezia.

La sua fama presto si propagherà in tutta Italia

Pittori veneti A – FPittori veneti G – Z

Cinque opere di Giacomo Favretto

32 Giacomo Favretto - i miei cari

I miei cari, collezione privata Padova

33 Giacomo Favretto - la lezione di anatomia

Lezione di anatomia, cm. 44 x 26 Galleria d’Arte moderna Milano.

35 Giacomo Favretto - ritratto di una parente

Ritratto di una parente, cm. 78 x 62 Museo d’Arte Moderna Ca’ Pesaro Venezia.

36 Giacomo Favretto - il sorcio

Il sorcio, 59 x 99 cm. Pinacoteca di Brera Milano.

37 Giacomo Favretto - mercato a San Polo
Mercato a San Polo, cm. 130 x 207 Valdagno (Vicenza) Raccolta Marzotto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *