Tomba di Tausert e Sethnakht (KV14)

Tausert e Sethnakht (KV14)

I dati della tomba in esame:

  • Località: Valle dei re

  • Sigla della tomba: KV14

  • Titolari della tomba: Tausert e Sethnakht

  • Dinastie: XIX (Tausert), XX (Sethnakht)

  • Epoche: 1190 – 1188 a. C. (Tausert), 1188 – 1186 a.C.(Sethnakht).

  • Lunghezza: Intorno ai 110 metri.

  • Note sul sarcofago: –

  • Data della scoperta: 1909.

  • Note sullo scopritore: Jones.

Alla morte di Sethy II, il figlio Sithap aveva circa sei anni e, essendo ancora troppo giovane per governare, Tausert, sua matrigna e moglie del defunto sovrano, assunse il potere. Ad oggi la sua mummia non è stata ancora identificata e, probabilmente, non verrà mai trovata. A Tausert succedette Sethnakht il cui regno durò soltanto due anni. Questi dette inizio ai lavori per la realizzazione della tomba KV11che avrebbe dovuto ospitare la sua mummia, ma a causa di errori di orientamento gli operai aprirono accidentalmente una parete della tomba di Amenmose, la KV10, penetrandovi dentro. A causa della sua prematura scomparsa e non essendo ancora pronta la KV11, si decise di impiegare quella già portata a termine per la regina Tausert, la KV14. In questa tomba si evidenziano nettamente le tre differenti fasi di lavorazione relative ai cambi di configurazione in considerazione dei tre status  di Tausert, la titolare d’origine: prima come la moglie di del sovrano, più tardi come reggente in luogo del figlio Siptah, infine come regina regnante appartenente XIX dinastia. Inoltre la tomba si presenta con due stanze sepolcrali (verosimilmente avrebbero dovuto ospitare i corpi della regina e del marito Sethy II) alle quali se ne aggiunge un’altra, mai portata a termine e quindi vuota.

Come sopra accennato, riguardo le tre differenti configurazioni dovute a cambi di status della titolare, soprattutto le decorazioni parietali manifestano cambi di rotta: nei primi corridoi la regina Tausert viene raffigurata insieme al figliastro Siptah; proseguendo si incontrano raffigurazioni di altro tipo, più pertinenti ad una regina, come le “porte del regno dei morti sorvegliate dai guardiani”; nelle camere sepolcrali la tematica delle decorazioni è decisamente quella tipica di un sovrano. Probabilmente per la fretta nel portare a termine la tomba per la sepoltura di Sethnakht, le decorazioni precedenti furono ricoperte da intonaco e riconfigurate per un sovrano maschile.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *