La "Basilica dei Santi Apostoli" di Colonia

Kirche St. Apostein di Koin

Basilica dei Santi Apostoli di Colonia - Kirche St. Apostein di Koin
Basilica dei Santi Apostoli di Colonia – Kirche St. Apostein di Koin

Ritorna all’elenco delle chiese nel presente sito web

Sulla chiesa in esame: La “Basilica dei Santi Apostoli”, iniziata sotto l’arcivescovo Pilgrim, si trova a Colonia, fu costruita nel secolo XI ed è di stile “romanico tedesco”. 

  La Basilica dei Santi Apostoli, dedicata ai dodici Apostoli, è una delle dodici chiese romaniche costruite all’interno della cinta muraria medievale della città di Colonia (Germania) e si trova sulla sua piazza più grande (Neumarkt).

 STORIA

Prima dell’attuale Basilica dei Santi Apostoli, probabilmente, già intorno alla fine del X secolo esisteva una piccola chiesa dedicata agli apostoli, realizzata in modo alquanto semplice. Nel 1021 però, sotto l’arcivescovo Pilgrim, venne innalzata una grande basilica a tre navate e con accanto un monastero. La basilica era diretta verso ovest, aveva infatti il coro orientato in questa direzione, e ciò costituiva una situazione anomala per le chiese cristiane, poiché queste avevano di solito il coro e l’altare diretto ad est. In seguito al devastante incendio verificatosi nel 1198, la chiesa fu costruita così come noi oggi possiamo vederla. Durante la Guerra dei Trent’anni, e più precisamente negli anni 1643-1644, venne demolito il coro ovest della cripta, che poi venne riscoperto solo dopo i lavori realizzati in seguito alla Seconda Guerra Mondiale. Nel 1802 fu demolito il convento edificato accanto alla basilica e tra il 1820 e il 1830 vennero effettuati importanti lavori di ristrutturazione, che poi vennero ripetuti nel periodo 1871-1891 e nel periodo successivo alla Seconda Guerra Mondiale.

ESTERNO

All’esterno la costruzione presenta torri di differente altezza, che raggiungono la massima elevazione con la torre centrale e quest’ultima, vista da lontano, sembra costituire il centro di tutto l’edificio sacro.

INTERNO

La pianta consta di tre navate e presenta, ad ovest, un transetto preceduto da un campanile a sezione quadrata che termina ad est con un coro a forma di trifoglio, ha cioé tre absidi uguali che realizzano una foglia di trifoglio. Il coro ostenta una certa relazione con l’architettura lombarda. Nel catino dell’altare settentrionale si trova il “Martirio di Santa Caterina ”, dipinto barocco realizzato da Johann Wilhelm Pottgießer. Degno di nota è l’altare che si trova entrando dall’ingresso sud, sul quale si trova una pala d’altare neo-gotica del 1910, in cui è collocata una scultura della Madonna col Bambino del 1500. Tra le opere più significative bisogna citare anche l’ottogonale battistero romanico realizzato intorno al 1200, la Pietà del XIX secolo, una scultura di Cristo come “Uomo dei dolori” e due sculture degli Apostoli Pietro e Paolo presenti agli ingressi della cripta.

Serena




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *