Pittore Carlo Ademollo

(1824-1911): cenni biografici

Carlo Ademollo - Eccidio Tavani
Sopra, un quadro dell’artista: Eccidio della famiglia Tavani Arquati (Museo del Risorgimento a Milano)
Nato a Firenze e nipote di Luigi Ademollo.
La sua prima formazione artistica l’acquisisce all’Accademia delle belle Arti di Firenze con l’insegnante Giuseppe Bezzuoli.
Partecipa attivamente alla Promotrice del “48” con scene a sfondo di vita contemporanea.

Frequenta il gruppo dei macchiaioli che si riuniscono spesso al “Caffè Michelangelo” senza però esserne pienamente influenzato, perché di indole tradizionalista.

La sua pittura è soprattutto paesaggistica con vedute di zone dell’Appennino toscano e di scene e ritratti di celebri personaggi della storia, in particolare risorgimentali. Due sue opere famose sono “l’ultimo assalto a San Martino” e “la breccia di Porta Pia”, quest’ultima custodita nel Museo del risorgimento a Milano.

Bibliografia:

  • Isa Belli Barsali, «ADEMOLLO, Carlo». In: Dizionario Biografico degli Italiani, Roma: Istituto della enciclopedia italiana, anno ed. 1960.

  • E. Spalletti, Gli anni del Caffè Michelangelo, anno 1985, Roma.

  • E. Bénézit, Dictionnaire critique et documentaire des Peintres, Sculpteurs, Dessinateurs et Graveurs, I, anno ed. 1976, Parigi.

  • Dizionario E. Bolaffi dei pittori e degli incisori italiani dall’XI al XX secolo, vol. I, anno ed. 1972, Torino.

  • Telemaco Signorini, A proposito del quadro del sig. Ademollo, in «Gazzettino delle Arti del Disegno», I, in data 01/01/1867.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *