Pittore Carlo Ademollo

Carlo Ademollo (1824-1911): cenni biografici

Carlo Ademollo - Eccidio Tavani
Sopra, un quadro dell’artista: Eccidio della famiglia Tavani Arquati (Museo del Risorgimento a Milano)

Nato a Firenze e nipote di Luigi Ademollo.

La sua prima formazione artistica l’acquisisce all’Accademia delle belle Arti di Firenze con l’insegnante Giuseppe Bezzuoli.

Partecipa attivamente alla Promotrice del “48” con scene a sfondo di vita contemporanea.

Frequenta il gruppo dei macchiaioli che si riuniscono spesso al “Caffè Michelangelo” senza però esserne pienamente influenzato, perché di indole tradizionalista.

La sua pittura è soprattutto paesaggistica con vedute di zone dell’Appennino toscano e di scene e ritratti di celebri personaggi della storia, in particolare risorgimentali.

Due sue opere famose sono “l’ultimo assalto a San Martino” e “la breccia di Porta Pia”, quest’ultima custodita nel Museo del risorgimento a Milano.

Bibliografia:

Isa Belli Barsali, «ADEMOLLO, Carlo». In: Dizionario Biografico degli Italiani, Roma: Istituto della enciclopedia italiana, anno ed. 1960.

E. Spalletti, Gli anni del Caffè Michelangelo, anno 1985, Roma.

E. Bénézit, Dictionnaire critique et documentaire des Peintres, Sculpteurs, Dessinateurs et Graveurs, I, anno ed. 1976, Parigi.

Dizionario E. Bolaffi dei pittori e degli incisori italiani dall’XI al XX secolo, vol. I, anno ed. 1972, Torino.

Telemaco Signorini, A proposito del quadro del sig. Ademollo, in «Gazzettino delle Arti del Disegno», I, in data 01/01/1867.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *