L’incontro alla porta aurea (Scrovegni) di Giotto

Giotto: L’incontro alla porta aurea (Scrovegni)

Giotto: Incontro alla porta aurea (Scrovegni)
Giotto: L’incontro alla porta aurea, 200 x 185 cm., Cappella degli Scrovegni, Padova.   (foto da Wikimedia Commons). Particolare

Secondo elenco opere di Giotto

Sull’opera: “L’incontro alla porta aurea” è un affresco di Giotto, realizzato – con la collaborazione di altri artisti – nel 1304-06, misura 200 x 185 cm. ed è custodito nella Cappella degli Scrovegni a Padova.

L’arcangelo Gabriele aveva fatto una previsione riguardo i due vecchi sposi. Un giorno si sarebbero dovuti incontrare presso la Porta Aurea di Gerusalemme. All’incontro di Anna e Gioacchino sono presenti il pastorello (figura ubicata all’estrema sinistra del dipinto) e le donne del seguito, che provengono dalla città, dietro ad Anna.

Secondo il Toesca (1951), le donne che accompagnano la protagonista principale (tranne la prima a sinistra in nero), sono state eseguite da altri artisti.

La Porta Aurea è un forte e preciso richiamo ai monumenti in stile romano di Rimini (fonte: Gioseffi).

Qualche studioso di storia dell’arte si azzarda a mettere in relazione la figura della donna in nero (quella con una parte del viso nascosta) con la pittura di Manet. Tale ipotesi, anche se sostenuta da più di un esperto d’arte, ci sembra un po’ eccessiva.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.