Giuseppe Borsato

Giuseppe Borsato (1770-1849)

Pagine correlate: Pittori veneti A – F – Pittori veneti G – Z

Il Borsato nasce nel 1770 a Venezia, dove muore nel 1849 all’età di 79 anni. Insegna all’Accademia delle Belle Arti di Venezia e, nella qualità di pittore, architetto e decoratore, lavora a stretto contatto con Giannantonio Selva nella decorazione, seguendo il linguaggio neoclassico, di diversi palazzi pubblici, privati e chiese sparse nella stessa Venezia e città limitrofe.

Borsato ottiene l’incarico, con il Selva, di decorare il teatro La Fenice di Venezia, per il quale lavorerà per un  lungo periodo come scenografo.

Nelle sue opere a olio riprende di sovente con maestria la tecnica prospettica di Antonio Canal detto il Canaletto.

Il pittore è da ricordare in modo particolare per i piccoli paesaggi realizzati con tecnica di affresco e per le opere raffiguranti al vivo scene di vita e costume veneziani propri del primo Ottocento.

Un’opera di Giuseppe Borsato:

3 Giuseppe borsato - commemorazione di Canova

Commemorazione di Canova, cm. 61 x 78 Museo d’Arte Moderna Venezia.

Bibliografia:

“Dictionnaire des peintres et des graveurs, des notices biographiques et critiques” (Volume primo AK, pag. 160), Bryan, Michael, George Bell and Sons,  Londra.

La riproduzione dei contenuti e grafica in questo sito web, anche eseguita soltanto in parte, è vietata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.