Scritto su Rembrandt di Johannes Orlers, Leida 1641

(citazioni tratte dai “Classici dell’Arte”, Rizzoli Editore)

Pagine correlate all’artista: Il periodo artistico – Le opere – La biografia.

Scritto di Johannes Orlers (autorevole voce della Storia dell’arte), Leida 1641.

Rembrandt van Rijn, figlio di Harmen Gerrits zoon van Rijn e di Neeltgen Willems van Suydtbrouck, è nato nella città di Leida il 15 luglio dell’anno 1606.

I suoi genitori lo mandarono a scuola perché a tempo debito imparasse la lingua latina, con l’intenzione di inviarlo in seguito all’Università di Leida affinchè, raggiunta l’età necessaria, potesse con la sua scienza servire nel migliore dei modi’la città e il paese, collaborando al suo sviluppo; ma avendo egli mostrato di non possedere assolutamente nessuna inclinazione o disposizione a ciò, mentre tutti i suoi moti naturali tendevano solo alla pittura e alle arti del disegno, si videro nella necessità di togliere il figlio dalla scuola e di collocarlo presso un pittore, perché da esso imparasse i primi fondamenti e i principii di quelle arti.

In seguito a questa loro decisione, lo mandarono dall’esperto pittore lacob Isaacxsz van Swanenburch, per essere da lui istruito e ammaestrato; presso di questo egli rimase per tre anni, e durante tale periodo fece tali progressi, che gli esperti d’arte ne riportavano alta meraviglia: era possibile rendersi conto che col tempo sarebbe diventato un pittore d’eccezione. Perciò suo padre giudicò opportuno inviarlo e sistemarlo presso il celebre pittore P. Lasman, che abitava ad Amsterdam, affinchè potesse essere da questo istruito e ammaestrato in modo migliore e più profondo. Ma, essendo rimasto da lui per sei mesi, egli trovò opportuno dedicarsi da sé solo alla pratica dell’arte del dipingere : e in ciò incontrò tale fortuna da divenire uno dei più celebri pittori contemporanei del nostro secolo. In considerazione del fatto che la sua arte e le sue opere venivano altamente apprezzate e richieste dai borghesi e dai cittadini di Amsterdam, talché era stato più volte invitato in quella città per farvi ritratti e altri quadri, egli ritenne opportuno di trasferirsi da Leida ad Amsterdam, e infatti vi si recò nell’anno 1630 e vi fissò la sua residenza; e in quella città vive ancora in questo anno 1641. Johannes Orlers, Leida 1641

Gli scritti su Rembrandt: di Johannes Orlers di Filippo Baldinucci di Joachim von Sandrart di André Féliben  di Roger de Piles  di Arnold Houbraken   di Johannes Orlers




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *